Presentazione Semplici Complicazioni

volantino

Booktrailer Nomi perduti

Nomi perduti – Soundtrack

Anche il quarto romanzo della serie Jolanda Guerrieri ha la sua colonna sonora!

Capitolo 1

Read the rest of this entry »

Nomi Perduti: il quarto romanzo della serie!

coverkindleEd ecco la sinossi di Nomi Perduti, quarto romanzo della serie Jolanda Guerrieri in uscita su Amazon:

Marco. Cesare. Cosimo. Rodolfo. Carlotta. Nomi perduti, appartenenti a persone che non ci sono più o forse non sono mai nemmeno esistite… Eppure tornano, vengono pronunciati ancora da qualcuno che magari, apparentemente, con loro non ha niente a che fare. Esistenze dimenticate, che riaffiorano grazie al caso ma anche grazie alla persistenza di chi invece non ha voluto dimenticare.
Jolanda, una ragazza italiana con la sindrome di Asperger, è di nuovo a Londra dopo due incredibili e intensissimi anni, che l’hanno vista compiere un viaggio alla scoperta di se stessa e delle emozioni più estreme. Adesso, però, deve affrontare la sua avventura più impegnativa, quella che la porterà a svolgere il mestiere più difficile del mondo.

In versione Kindle e cartacea su Amazon!

La Morte Nera, flagello dell’Europa medievale

Nel mio secondo romanzo, Oro, rosso e nero, la vicenda principale si alterna con un racconto ambientato nell’Europa del quattordicesimo secolo, durante l’epidemia di peste che flagellò l’Europa. Nel libro descrivo i sintomi e la velocità di propagazione di questa terribile malattia, che sterminò il 60% della popolazione europea: 50 milioni di persone.

Ecco un estratto del romanzo:

Knut Sundloör, novembre 1349

Ragnhild, seduta al tavolaccio traballante, stava guardando preoccupata la sorella maggiore, Elisif, che piangeva sconsolata con la testa tra le braccia, appoggiata allo stesso tavolo. Di certo, era il momento più brutto della loro vita. Solo il giorno prima avevano seppellito la madre e la sorella più piccola in una buca scavata alla bell’e meglio sul retro della loro casa: il terreno riarso, sassoso e gelato non era stato facile da intaccare.

Read the rest of this entry »

Crea il tuo booktrailer!

tutorialSempre nel rispetto dei professionisti del settore, che investono molto sia in termini economici (attrezzatura, software, formazione ecc.) sia in termini di ore di lavoro, oggi parliamo di come creare un booktrailer home made. A costo zero, s’intende!

Cominciamo col ribadire un concetto che ho illustrato anche nel mio ebook Come scrivere un bestseller Kindle: attenzione a utilizzare immagini e musica coperti da copyright! A tutti piace l’idea di un pezzo famoso come colonna sonora del proprio libro ma se davvero lo si desidera è necessario fare i conti con la Siae e con le case discografiche e, fidatevi, il prezzo è mooooolto alto.

Per fortuna ci sono delle pagine web in cui è possibile trovare splendide foto con licenza creative commons e pezzi musicali davvero belli liberi da copyright.

Read the rest of this entry »

Intervista ad Annika Baldini

Nell’annunciarvi che tutti e tre i miei romanzi sono adesso disponibili anche in versione cartacea, vi ripropongo un’intervista che mi è stata fatta dalla testata online VersiliaToday! 2copertine3d

Annika, parliamo un po’ del tuo percorso di autrice. Perché hai deciso di autopubblicarti?

Il motivo principale è il controllo totale sulle tue opere che il self-publishing ti consente. Sei tu che decidi data di uscita, prezzo e strategie di marketing. Inoltre hai dei precisi report aggiornati istantaneamente sul numero di opere vendute e sulle tue royalties, calcolate al momento: in parole povere sai esattamente quanto vendi e quanto guadagni. Inoltre non hai spese di pubblicazione e di stampa, quindi c’è libertà totale.

Ma questa “libertà”, non si ripercuote sulla qualità dei libri? Nel senso: se è così facile pubblicare e possono farlo tutti, non c’è il rischio che escano anche libri banali, sgrammaticati, insomma: scritti male?

Certo che è così. Anzi, ce ne sono davvero moltissimi di libri “scritti male”. Ma in questo caso la differenza la fanno i lettori: se il tuo è un buon prodotto viene premiato, sia con le vendite che con le recensioni, se non lo è viene stroncato senza pietà e nessuno lo compra!

Read the rest of this entry »

Intervista a Gianluca Ranieri Bandini

bandinilibriLa fantascienza è un genere letterario molto seguito: Gianluca Ranieri Bandini è un fulgido esempio di come anche un autore self publishing possa avere un grande successo su Amazon!

Anche a lui ho rivolto le domande che tutti noi scrittori indipendenti ci facciamo quando ammiriamo qualcuno che “ce la fa”!

Qual è la tua attività principale?

Attualmente lavoro in ambito fiscale, ma devo dire che sono passato attraverso numerose professioni. Il mondo odierno, nel bene e nel male, corre ad altissima velocità, pertanto ci si deve adeguare di continuo.

Read the rest of this entry »

Intervista con Alexa Land – Interview with Alexa Land (English version included!)

Alexa Land: la Regina della letteratura romantico erotica gay!

(for the English version scroll down!)

Alexa01Ho scoperto Alexa Land per puro caso. Stavo cercando qualcosa da leggere che fosse d’ispirazione per la parte erotica dei miei libri e ovviamente non c’era niente di originale in italiano, quindi ho guardato su Amazon.com. Ma nemmeno lì c’era niente di interessante, almeno nella sezione romantica eterosessuale dei libri Kindle. Sempre la solita roba trita e ritrita, con infinite copie delle 50 sfumature. Annoiata a morte, ho deciso di dare un’occhiata anche alle altre sezioni e sono finita in quella romantica gay. In fin dei conti c’è una coppia gay nei miei romanzi, quindi perchè no? Mi è cascato subito l’occhio su questa serie “Firsts and Forever” che mi ha molto incuriosita. Le copertine erano incredibilmente stuzzicanti, così come le sinossi: “Questo libro è una storia romantico erotica gay. Contiene linguaggio esplicito, un pizzico di sadomaso e un sacco di sesso bollente tra due uomini super sexy…”. Ok, ho deciso di provare, così ho comprato il primo libro della serie: Way Off Plan.

Oh. Mio. Dio. Tutto quello che so è che subito dopo mi sono ritrovata a comprare e leggere compulsivamente tutti i libri successivi fino a che, poche settimane dopo, ero in fervida attesa di quello che stava per uscire. I libri di Alexa danno dipendenza!

Read the rest of this entry »

Intervista a Simone Lari

Vi piace lo stile mistery-fantasy? Allora i libri di Simone Lari fanno per voi! Creatore di due kagefortunatissime serie che stanno spopolando su Amazon: Kage Queen e I Custodi della Lacrima, Simone ha “imbroccato” un genere molto seguito e accattivante. Gli ho rivolto le solite domande, quello che cambia è il contenuto!

Qual è la tua attività principale?
Bibliotecario e addetto ai servizi culturali.

Da quanto tempo scrivi?
Per semplice passione da una decina d’anni, in maniera discontinua. Con impegno e dedizione mirate alla pubblicazione da circa tre anni.

Lo fai per hobby, per passione, per professione o per un mix di questi elementi?
Se lo facessi per hobby non pubblicherei nemmeno, non c’è spazio per i dilettanti in questo settore. Per l’approccio con cui mi dedico alla scrittura, e considerando lo staff di persone che mi assistono, direi che è quasi una professione, ma anche una passione, una grande passione. Senza di essa non avrebbe senso andare avanti.

Di cosa parlano i tuoi libri?
Adoro il fantasy e il paranormale in generale, quindi, anche se le mie cinque saghe spaziano in diversi settori, l’elemento fantasy le caratterizza tutte. Considerando che adoro anche i gatti, cerco sempre di inserirli in qualche modo nelle mie storie. Comunque i primi romanzi che ho scritto erano epic e urban fantasy. Le serie successive erano urban fantasy con elementi paranormal, mentre l’ultima mia produzione riguarda il settore della fantascienza investigativa.

Come crei i tuoi personaggi?
Si creano da soli, nella mia mente; appaiono nei luoghi e nei momenti più improbabili. Sono statue già realizzate che si celano in blocchi di pietra di cui poi, pazientemente, rimuovo le parti che impediscono di scorgere la loro figura, intera e ben delineata.

Come hai fatto ad arrivare nella classifica Kindle di Amazon?
Chiunque può riuscire a fare un salto nella top100 di categoria, il difficile è rimanerci a lungo. Qua entrano in campo diversi fattori, non ultima la fortuna, che se la gioca quasi alla pari con il merito direi.

Hai delle strategie di marketing da consigliare?
Non spammate come ossessi, vi prego! I social sono già abbastanza saturi. Pubblicizzate con moderazione le vostre nuove pubblicazioni o le promozioni legate a brevi periodi, poi mettetevi il cuore in pace e incrociate le dita.

Le copertine le crei da solo?
Solo una illustratrice o una grafica professionista possono realizzare una copertina. Si vede quando una cover è improvvisata e i lettori solitamente non apprezzano la cosa. Come ho detto prima, non c’è spazio per chi fa le cose per hobby o tanto per fare nel mercato di Amazon.it.

La prossima pubblicazione?
Dopo Kage Queen 4: Soluzioni Estreme, volume conclusivo della serie, sarà la volta di scrivere il volume finale de I Custodi della Lacrima: “Destino”.

I libri di Simone sono su Amazon!